Ego International: in campo per sollevare le PMI Italiane grazie all’export

Business

L’Italia sta al momento vivendo la peggiore recessione degli ultimi 20 anni con un tasso di disoccupazione al 11%. Centinaia di migliaia di società sono fallite, ma vi sono molte aziende che si sono concentrate sull’esportazione e la tecnologia per rimanere ”a galla”. Ego International, una società di consulenza per l’export, é al centro di un’economia di esportazione consistente.

L’Italia é in questo momento nel mezzo della sua più lunga recessione da ormai due decadi. Secondo Reuters la produzione industriale é attorno al 25% al di sotto dei livelli rispetto il 2008. Il paese ha subito visto chiudere fino a  1000 aziende al giorno durante il 2012, secondo i dati dell’associazione delle camere di commercio Unioncamere.

Tuttavia, fatti come questi sono solo un lato della medaglia dal momento che vi sono anche buone notizie per quanto riguarda l’Italia e la sua posizione nell’Unione Europea. Compagnie come Mossi & Ghisolfi, un gruppo specializzato nelle bioplastiche che ha assunto 50 persone ogni anno negli ultimi cinque, é stata capace di avere successo focalizzando la propria attenzione sulla tecnologia, l’innovazione e l’export.

Per società  come Ego International (con Headquarters in Italia ed sedi all’estero), che offre servizi di consulenza export e  di internazionalizzazione delle imprese , esportare é una delle migliori strategie che le aziende devono adottare per mantenere sano e produttivo il proprio business  mantenendo il paese competitivo nei mercati mondiali.

Reuters ha riferito che secondo il Trade Performance Index elaborato da UNCTAD/WTO sulla base di indicatori quali le esportazioni nette, la percentuale di esportazione del mondo e la diversificazione del prodotto, l’Italia é il paese esportatore più competitivo dopo la Germania a livello mondiale. Nel 2012 l’Italia vantava anche un avanzo commerciale per le merci prodotte di 94 miliardi di euro, ha dichiarato Marco Fortis, docente di economia industriale all’Università Cattolica di Milano che ha aggiunto:”non é vero che l’Italia non é competitiva”.

Fortis ha anche detto a Reuters che la crescita debole dell’Italia é dovuta principalmente al processo di riduzione delle finanze pubbliche e all’aumento delle tasse. Fortis continua dicendo che “i cinesi possono fare cose semplici in maniera migliore ma il ‘Made in Italy’ é fiorente per i prodotti di qualità. Il successo sta nel plasmare la produzione alle esigenze del cliente, non nella produzione di massa”.

Ego International sostiene questo affermando che vi sono innumerevoli prestigiose compagnie italiane, che producono merci di qualità superiore che sono pronte a portare la loro offerta al resto del mondo.

Altri settori industriali come la moda e i macchinari si sono dimostrati piuttosto stabili e sani sopratutto grazie alla forza dei loro marchi e la presenza del mercato anziché piuttosto che per la competitività dei prezzi. Le aziende italiane hanno una offerta di qualità molto elevata, non solo prezzi elevati, e la domanda per i loro prodotti in tutto il mondo ha permesso a molti di avere successo nonostante un mercato interno depresso.

Fiamm, il più grande produttore italiano di batterie, sta riaprendo il suo sito storico in nord Italia e sta assumendo nuovo personale grazie allo sviluppo di una nuova batteria al sodio e nichel che ha creato una nuova base di clienti. Mentre la domanda in Italia può essere scarsa, questo produttore di batterie al momento esporta circa il 75% della sua produzione in modo tale da mantenere la redditività all’estero. Un’altra compagnia italiana, Interpump, le cui pompe ad alta pressione ad acqua sono in grado di tagliare l’acciaio, gode anch’essa di alte percentuali di esportazione, attorno al 87%. Fulvio Montipo, direttore dell’azienda dice che “L’internazionalizzazione é un dovere. Il nostro portafoglio di ordini locali s’è dimezzato quando i clienti hanno iniziato a sentire la pressione della crisi e della liquidità”.

Ego International é una società di consulenza per l’export e l’internazionalizzazione delle imprese specializzata nel posizionare l’offerta di prodotti e servizi dei fornitori italiani su  più ampi mercati internazionali. 

Related Articles

0 comments

Back to Top

© Copyright 2014 —Indyposted.com. All Rights Reserved | Privacy Policy | Copyright Notice

Search